Prima di entrare in coma, aveva scritto alla mamma "Non ti lascio sola": è stato estubato

(Photo: gorodenkoff via Getty Images)

Dopo aver lottato per 15 giorni oggi ci sono ottime notizie per Mattia, studente cremonese 18enne Covid-positivo. Il più giovane ricoverato nel cremonese è stato estubato e ha potuto vedere nuovamente il volto della mamma, in videochiamata dall’ospedale Maggiore di Cremona. A lei aveva scritto un toccante messaggio, prima di entrare in coma farmacologico: “Stai tranquilla, non ti lascio sola”. 

Fabio Molinari, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale gli ha inviato gli auguri di tutta la scuola. “E’ un simbolo di questa emergenza - ha detto Molinari-, il ragazzo più giovane colpito dal virus che ha lottato con la morte per riuscire a riprendersi”. La degenza proseguirà fino a metà aprile.

Si legge sul Corriere della sera:

Non trattiene l’emozione mamma Ombretta, che al Corriere, dopo la telefonata dei medici, dice: «Sono senza parole, la notizia più bella è arrivata. Dall’Ospedale mi hanno detto che mio figlio è diventato il figlio di tutti. Mi aveva fatto una promessa, quella che non mi avrebbe lasciato sola, e l’ha rispettata». Poi prepara una borsa di vestiti puliti e li manda in ospedale. L’abbraccio con il suo Mattia ora è più vicino.

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.