Prima il tentato omicidio, poi il pentimento

·2 minuto per la lettura
Ambulanza
Ambulanza

Un uomo di 74 anni ha tentato di strangolare la moglie malata, ma si è pentito e ha chiamato il 112. Il pensionato è stato arrestato.

Tenta di strangolare la moglie malata ma si pente e chiama il 112: tragedia sfiorata a Firenze

Una tragedia sfiorata quella avvenuta a Firenze, dove un uomo, preso dalla disperazione, ha cercato di strangolare l’anziana moglie gravemente malata, per poi pentirsi e fermarsi in tempo. Ha allertato i soccorsi e le forze dell’ordine e fortunatamente la donna si è salvata. L’episodio è avvenuto a Firenze, lunedì 4 ottobre, di prima mattina, nell’abitazione dove abita la coppia. Secondo quanto ricostruito, l’uomo di 74 anni, preso dallo sconforto, ha aggredito la moglie che era gravemente malata da tempo e ha cercato di strangolarla, prima di rendersi conto di quello che stava facendo e fermarsi, fortunatamente in tempo.

Tenta di strangolare la moglie malata ma si pente e chiama il 112: arrestato

L’uomo ha chiamato subito il 112 chiedendo aiuto e raccontando quello che aveva appena fatto. Questo ha permesso ai sanitari del 118 di arrivare sul posto in tempo per salvare la donna con le manovre rianimatorie. Sono stati momenti pieni di agitazione, perché temevano che la donna, affetta da una grave malattia degenerativa in stato avanzato, potesse non farcela. Il marito le ha stretto le mani intorno al collo con tutta la forza possibile, fino a farle perdere i sensi. Poi si è pentito e ha chiamato i soccorsi, fortunatamente in tempo.

Tenta di strangolare la moglie malata ma si pente e chiama il 112: la donna si è salvata

Grazie alle prime cure sul posto da parte dei sanitari del 118, l’anziana signora, di 82 anni, ha ripreso coscienza ed è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Careggi per ulteriori controlli medici. L’anziano marito, invece, è stato arrestato dagli agenti della polizia con l’accusa di tentato omicidio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli