Prima ondata Covid, minacciato Mattarella: la situazione

·1 minuto per la lettura
Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Sergio Mattarella ha ricevuto minacce, insulti e messaggi violenti sui social network durante la prima ondata di Covid-19. Proprio per questo, di conseguenza, la polizia ha avviato delle indagini su disposizione della Procura della Repubblica di Roma.

Minacce social a Mattarella

Il personale della Digos, secondo quanto riportato dall’Ansa, sta effettuando diverse controlli in varie città italiane. L’ipotesi di reato è offesa all’onore e al prestigio del Capo dello Stato. Dalle informazioni raccolte sarebbero stati sequestrati dispositivi mobili e anche dei computer a 10 persone. Gli indagati sono sparsi in varie zone d’Italia, da Genova a Bari.

Insultata anche Liliana Segre

Liliana Segre ha ricevuto numerose minacce dopo aver condiviso la foto che la ritrae durante la somministrazione del vaccino, da qui la decisione di far partire le indagini. La polizia postale ha effettuato perquisizioni a Cagliari e Viterbo: denunciato un pensionato di 75 anni e un 40enne. Le minacce e gli insulti erano stati pubblicati sotto un post condiviso dalla stessa senatrice il 18 febbraio scorso, dopo aver effettuato il vaccino anti-Covid. Si tratta di messaggi davvero terribili, che parlano di morte e fanno riferimento anche alla storia passata di Liliana Segre.

Nella prima giornata di vaccinazione per gli over 80, partita già da diverse settimane, Liliana Segre ha prestato il suo volto per la campagna di sensibilizzazione della Regione Lombardia. Al suo fianco il presidente lombardo Attilio Fontana e il vicepresidente Letizia Moratti: un momento importante, oggetto però di minacce.