Primarie dem in New Hampshire, Sanders: “È l’inizio della fine di Trump”

primarie dem new hampshir sanders

Sanders si aggiudica la vittoria nelle primarie dem Usa 2020 in New Hampshire: il senatore socialista, infatti, ha raccolto il 26% dei voti, superando Pete Buttigieg di due punti. Joe Biden, invece, si ferma a poco più dell’8,6%. Davanti alla folla di americani esultanti per la vittoria Sanders ha dichiarato: “Abbiamo appena vinto le primarie del New Hampshire. Quello che abbiamo fatto insieme qui non è nulla di meno dell’inizio di una rivoluzione politica. Grazie a questa vittoria vinceremo anche le prossime”.

Usa 2020, primarie dem in New Hampshire

Il secondo turno delle primarie dem Usa 2020 in New Hampshire se lo aggiudica con il 26% dei voti il senatore Bernie Sanders. A pochissima distanza (meno di 2 punti) si è fermato invece l’avversario, l’ex sindaco di South Bend Pete Buttigieg. Una vittoria di misura, ben lontana dal trionfo ottenuto su Hilary Clinton quattro anni fa. Bisogna comunque precisare che Sanders si è trovato a sfidare almeno altri cinque candidati competitivi. Se però intende opporre chiara resistenza a Trump deve puntare all’allargamento del bacino elettorale e dell’affluenza alle urne (in particolare puntando sui giovani). Stando ai dati, Sanders ha vinto con il 26%, tallonato da Buttigieg con il 24,4%, seguito a sua volta da Klobuchar con il 19,7%, Warren 9% e Biden 8%.

Entrambi (Sanders e Buttigieg), comunque, sono usciti rafforzati dalle urne. La sfida al candidato da opporre a Trump il prossimo novembre si fa più dura. Infatti, se da un lato il senatore del Vermont si è rafforzato per l’ala progressista, dall’altra parte il fronte moderano tentenna sul candidato da opporre a Sanders.