Primarie democratiche, sondaggio Cnn: Sanders-Biden testa a testa

Bar

Roma, 23 gen. (askanews) - Il senatore del Vermont Bernie Sanders ha migliorato la sua posizione nella corsa, per ora virtuale, alla nomination democratica per la presidenza degli Stati Uniti, secondo un sondaggio pubblicato dalla Cnn. Sanders, sconfitto da Hillary Clinton quattro anni fa in una gara la cui correttezza fu messa in dubbio, fra le altre cose, dalle rivelazioni di Wikileaks, è ora appaiato all'ex vicepresidente Joe Biden, per la prima volta non più in testa da solo.

Complessivamente, Sanders ha ora l'appoggio del 27% degli elettori registrati che si dichiarano democratici o indipendenti inclini a votare per i dem, mentre il 24% gli preferisce Biden. Il margine tra i due rientra nella "forchetta" del margine di errore del sondaggio. Entrambi, tuttavia, sono significativamente più avanti rispetto al resto del campo, tra cui la senatrice del Massachusetts Elizabeth Warren al 14% e Pete Buttigieg all'11%. Segue l'ex sindaco di New York Michael Bloomberg, al 5% nel sondaggio.

Sanders, spiega la Cnn nel dare notizia del nuovo rilevamento demografico, ha guadagnato 7 punti dall'ultimo sondaggio della CNN che risale a dicembre.