I primi vaccini in Europa verranno effettuati negli ultimi giorni del 2020

·1 minuto per la lettura
coronavirus-appello-europa
coronavirus-appello-europa

La Presidente della Commissione Europea Ursula von Der Leyen ha annunciato che le vaccinazioni in Europa inizieranno il 27, il 28 e il 29 dicembre 2020. Speranza e Arcuri hanno fatto sapere che se l’Ema e l’Aifa daranno tutte le autorizzazioni previste, l’Italia potrebbe somministrare il suo primo antidoto contro il coronavirus il 27.

Vaccinazioni in Europa iniziano il 27 dicembre

É il momento dell’Europa. Proteggiamo i nostri cittadini. Insieme siamo più forti“. Queste le parole accompagnate all’annuncio dell’avvio della campagna vaccinale a livello europeo. Una data che poco prima aveva già preannunciato il ministro della Sanità tedesco Jens Spahn. Quest’ultimo aveva infatti fatto sapere che, se come previsto il 21 dicembre l’Ema autorizzerà l’utilizzo del vaccino Pfizer, la Germania sarebbe stata pronta a iniziare le vaccinazioni dopo sei giorni.

“L’Italia è pronta”

Intanto da una riunione mattutina tra il ministro Roberto Speranza e il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri è emerso che se tutte Ema e Aifa completeranno favorevolmente tutte le procedure di verifica sul vaccino nelle date previste, “l’Italia partirà con le prime vaccinazioni al personale sanitario il 27 dicembre“. Il piano prevede infatti che i primi a ricevere l’antidoto siano medici, infermieri e ospiti delle residenze per anziani.

Il governo italiano, si sottolinea, ha lavorato negli ultimi giorni per favorire una simbolica data comune di avvio delle vaccinazioni nell’Unione Europea. Poche ore prima il titolare della Salute aveva infatti proposto, insieme ad altri sette stati membri, un V-day uguale per tutti.