Primo anniversario morte Michele Merlo, il padre: "I responsabili pagheranno"

anniversario morte Michele Merlo
anniversario morte Michele Merlo

Un anno fa, con esattezza il 6 giugno del 2021, moriva Michele Merlo. L’ex talento di Amici si è spento all’Ospedale Maggiore di Bologna, a causa di una leucemia fulminante. In occasione del primo anniversario della sua scomparsa, il padre del cantante ha ammesso che continuerà a lottare affinché chi ha sbagliato paghi le sue colpe.

Primo anniversario morte Michele Merlo: parla il padre

Il 6 giugno del 2021, presso l’Ospedale Maggiore di Bologna, è morto Michele Merlo. Il suo decesso, fin dai primi momenti, ha fatto parecchio discutere. Da giorni lamentava un forte mal di testa e aveva anche chiesto aiuto ai medici del pronto soccorso. Questi ultimi, però, avevano minimizzato la cosa, rimandandolo a casa con una semplice cura farmacologica. Quando Michele è tornato in ospedale per l’ennesima volta era troppo tardi: un’emorragia cerebrale causata da una leucemia fulminante l’ha strappato alla vita a soli 28 anni. Il padre di Merlo ha iniziato subito una battaglia per stanare i colpevoli della morte di suo figlio e, a distanza di un anno, è ancora sul campo.

Le parole di Domenico Merlo

Domenico Merlo, intervistato dal Resto del Carlino, ha dichiarato:

“Ho perso il mio unico figlio. Non riesco a superarlo. Da un anno sono arrabbiato. Per questo non lascerò mai perdere e lotterò finché i responsabili non pagheranno. Non per vendetta, ma per impedire che altri debbano affrontare ciò che è abbiamo patito noi”.

Michele, stando ai risultati dell’autopsia, si sarrebbe potuto salvare. Se solo i medici avessero capito in tempo la natura del suo mal di testa, il cantante sarebbe ancora tra noi. E’ per questo che il padre di Merlo non smetterà mai di lottare.

Il primo anniversario della morte di Michele Merlo

Dopo la morte di Michele è nata, in suo onore, l’associazione Romantico Ribelle. Il 6 giugno 2022, in occasione del primo anniversario della sua scomparsa, va in scena a Rosà, paese nativo del cantante, un evento di sport e musica in suo ricordo. Si chiama Michele tra le righe, e molti personaggi della tv, dello sport e della musica hanno aderito all’iniziativa: da Riki a Thomas Bocchimpiani, passando per Federico Baroni, Moreno, Blind, Paolo Vallesi, Bugo, Federico Rossi, Tancredi, Rea ed Enrico Ruggeri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli