Primo ministro illeso ma i danni sono ingenti: la pista privilegiata è quella delle milizie sciite

·1 minuto per la lettura
Il premier iracheno Mustafà Al Kadhimi
Il premier iracheno Mustafà Al Kadhimi

Un attentato con un drone bomba è stato indirizzato al premier iracheno Mustafà Al Kadhimi, il primo ministro è rimasto illeso ma i danni sono ingenti. L’attentato si inserisce nel novero delle proteste ed azioni militari delle frange sciite dopo le tormentate elezioni del 10 ottobre.

Attentato al premier Al Kadhimi: la pista sciita ma per ora senza rivendicazioni

Perché? Perché da quel voto era uscito rafforzato il leader sciita filo iraniano Al Sadr mentre il premier uscente Al Kadhimi è sunnita e alfiere della politica di distanziamento dall’ingombrante vicino dell’Iran. Il drone bomba ha colpito la residenza di Al-Kadhimi nella Zona Verde di Baghdad: il premier è rimasto illeso e il suo ufficio ha diramato una nota in cui parla di un “tentativo di assassinio fallito”.

Drone bomba contro il palazzo nella Zona Verde: l’attentato al premier Al Kadhimi e le misure di allerta

Allo stato non ci sono rivendicazioni e i danni sono ingenti, sia pur parrebbe senza feriti. L’attacco ha generato l’allerta immediato delle brigate di sicurezza interna che hanno perimetrato la Zona Verde e attivato i radar a spazzamento dei sistemi intercettori missilistici terra-aria.

Il premier Al Kadhimi tweetta dopo l’attentato: “Sto bene”, mentre gli Usa condannano il gesto

Dura la condanna degli “amici” Usa, che per primi hanno parlato di “apparente atto di terrorismo“, anche a contare che chi è nemico dell’Iran nucleare e sciita oggi è amico di Washington. Dal canto suo Al Kadhimi ha scritto su Twitter: “Sto bene, grazie a Dio, e chiedo calma e moderazione da parte di tutti per il bene dell’Iraq”. Lo scorso 31 ottobre tre razzi erano caudti a Mansour, un quartiere adiacente, senza causare feriti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli