Primo piano - dai giornali

Sen

Roma, 14 feb. (askanews) - Le tensioni nella maggioranza sulla riforma della prescrizione dominano le prime pagine dei giornali in edicola oggi.

"Alta tensione tra Renzi e Conte", titola il Corriere della sera. "Aria di crisi nella maggioranza dopo che Italia viva ha deciso di disertare il Consiglio dei ministri sulla giustizia", prosegue il quotidiano di via Solferino che aggiunge: "Duro scambio di accuse. Il premier: 'Non accetto ricatti'. E chiama il Quirinale".

"Qui viene giù tutto", titola invece Repubblica. "Il premier: no ai ricatti sulla prescrizione. Renzi: 'Sfiducia per Bonafede entro un mese. Pronto pure al voto'. Consulto tra presidente del Consiglio e Quirinale. Zingaretti: Matteo si comporta come fece con Enrico Letta. L'idea di Conte: sostituire Iv con un pugno di responsabili". "Lo scontro sulla prescrizione - prosegue il giornale - mette a rischio il governo. Ieri i renziani hanno disertato il Consiglio dei ministri sulla giustizia. Renzi ha detto di essere 'pronto anche al voto' e di volere la sfiducia per Bonafede. Conte si è consultato con il Quirinale e studia di sostituire Italia Viva con una pattuglia di responsabili: 'Non accetto ricatti'".

"Conte-Renzi, Governo in bilico", apre così La Stampa. "Rabbia del premier: fate opposizione maleducata - prosegue il quotidiano torinese -. E chiama Mattarella: resa dei conti, così non va Parisi (Agenzia del Lavoro): grazie al Reddito trovati 40 mila posti. Pil, Italia maglia nera nell'Ue". "Strappo nel governo sulla giustizia: le ministre di Italia viva disertano il Cdm, che vara la riforma del processo penale. Conte: 'Fate opposizione maleducata'. E telefona a Mattarella. Renzi: 'Il premier vuole la rottura? Pronto ad aiutarlo'. L'Italia ultima per crescita nell'Ue".

"Governo alla frutta capolinea Conte", titola invece a caratteri cubitali Il Giornale. "Renzi diserta il Cdm ed esplode la crisi. Il premier attacca: 'Fa opposizione maleducata'. E telefona a Mattarella per cercare un'altra maggioranza. E il paese affonda: crescita peggiore in Europa".

"Conte scopre il bluff di Renzi: se esce entrano i Responsabili", titola infine il Fatto Quotidiano. "Il presidente del Consiglio risponde al leader Iv: 'Non accetto ricatti. Fa opposizione maleducata'. Poi telefona a Mattarella e informa Zingaretti e 5S. Intanto i renziani votano ancora con Forza Italia e Lega".