Primo piano - dai quotidiani

Plg

Roma, 3 set. (askanews) - La crisi di governo sempre in primo piano sui giornali di oggi. "Il passo indietro di Di Maio" è il titolo di apertura del Corriere della Sera, che mette in evidenza la rinuncia del capo politico M5S alla carica di vicepremier, sbloccando così "la trattativa per la formazione del nuovo governo. Il premier incaricato Giuseppe Conte dovrebbe salire al Quirinale già domani per sciogliere la riserva. Il giuramento dei ministri dovrebbe seguire a stretto giro, forse anche giovedì. E lo stesso Conte lancia un appello per il voto degli scritti pentastellati sulla piattaforma Rousseau: 'Basta dubbi è ora di sognare'". Intanto oggi è atteso "il voto decisivo su Rousseau".

Ma oltre all'incognita sull'esito della consultazione odierna, il Corriere evidenzia che c'è anche il rischio di un Senato in bilico per il voto di fiducia al nuovo governo, dopo che il vicesegretario della Lega, Andrea Crippa, ha annunciato pubblicamente che ci sono nove senatori pentastellati che lo hanno contattato per dirgli che sono pronti a passare con la Lega e non votare la fiducia fiducia al Conte bis.

"La Roulette Rousseau" è il titolo di apertura di Repubblica, che in un commento di Claudio Tito stigmatizza questa procedura giudicata anomala: "C'è una pena che l'Italia non riesce mai a scontare - scrive Tito -: quella di essere una anomalia. Se ne sta avendo in questi giorni un'ultima, severa conferma. In un sistema politico che non riesce a comporsi all'interno di una fisiologia, si assiste a una ennesima distorsione. Il voto sulla piattaforma Rousseau. Non è semplicemente in discussione il merito delle scelte che vengono compiute, ma è il metodo a gettare un'ombra sinistra sul nascente esecutivo 5S-Pd. I grillini si avvinghiano a questa procedure come il peccatore si immerge in un lavacro". In evidenza anche il nodo Brexit, con l'ultimatum del premier britannico Boris Johnson: "Brexit o subito elezioni", e il video-choc di un ultras con passamontagna e pistola che dice: "Sono fascista e so chi ha ucciso Diabolik" (il capo degli Irriducibili della Lazio assassinato a Roma in un agguato).

Il Sole 24Ore apre invece sulla nuova stretta di Banca d'Italia sui movimenti in contante pari o superiori a 10mila euro nell'arco di un mese: "Contanti, controlli da 10mila euro" è il titolo in prima pagina. "Da settembre comunicazione a Bankitalia per chi utilizza liquidi oltre la soglia mensile. Le informazioni renderanno più efficaci le verifiche sulle operazioni sospette".