Primo piano - dai quotidiani

Red/rus

Roma, 14 ott. (askanews) - "Scontro su tasse e pensioni". E' questo il titolo di apertura del Corriere della Sera dedicato al vertice notturno a Palazzo Chigi sulla manovra. Di nodi da sciogliere ne restano ancora molti. Di coperture da trovare pure. Ma lo scoglio più grosso che ha di fronte il governo alle prese con la manovra di bilancio sono le pensioni. I renziani chiedono che venga abolita "Quota 100", voluta e rivendicata da Salvini. E ieri il leader della Lega ha ribadito: "Non permetteremo che venga cancellata". Ecco, dunque: il problema dei nodi e delle coperture. Ieri in serata un vertice di maggioranza, proseguito nella notte, ha cercato di trovare la soluzione ai conti dello Stato, anche perché i tempi impongono decisioni rapide, ad esempio, sul cuneo fiscale, sul carcere ai grandi evasori, su Imu e Tasi. E il premier Conte ha criticato Di Maio: troppo timido sui contanti.

Sul quotidiano di via Solferino, taglio alto anche per la guerra in Siria. Mentre in Siria gli Stati Uniti fanno un altro passo indietro annunciando il ritiro di tutti i soldati, Erdogan lancia l' assalto finale. Raid sui reporter. E sono centinaia i seguaci dell' Isis fuggiti dalle prigioni. In Italia, intanto, diventa un caso la vendita delle armi alla Turchia. Conte al lavoro per bloccarla.

Sul "Giornale" l'apertura è dedicata ad un'intervista al leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Dove l'ex premier conferma la sua presenza alla manifestazione a Roma e rilancia: Vinciamo le regionali e il governo cadrà.