In primo piano - dai quotidiani

Sen

Roma, 22 nov. (askanews) - La politica domina le prime pagine dei maggiori quotidiani in edicola oggi e in particolare il momento di difficoltà del Movimento Cinque Stelle. "I Cinque Stelle da soli in Emilia", titola il Corriere della sera.

"Il Movimento 5 Stelle - prosegue il giornale di via Solferino - ballerà da solo alle regionali in Emilia-Romagna e Calabria, in programma il 26 gennaio. La piattaforma Rousseau ha votato contro le indicazioni del leader Luigi Di Maio. 'M5S è la terza via. È una alternativa alle due forze politiche tradizionali della destra e della sinistra' ha commentato il ministro degli Esteri. 'Favore a Salvini' ha avvertito il candidato del Pd alle elezioni in Emilia Stefano Bonaccini in un'intervista al Corriere. 'I militanti del Movimento Cinque Stelle hanno sfiduciato Di Maio e Grillo, e con loro il governo contro natura col Pd' ha detto il leader leghista".

"Polvere di Cinque Stelle", titola invece in apertura La Repubblica. "Il Movimento 5 Stelle - prosegue il giornale - parteciperà con proprie liste alle regionali in Emilia-Romagna e Calabria. È il verdetto del voto sulla piattaforma online Rousseau. Il capo politico Di Maio: 'Siamo in un momento di difficoltà, lo ammetto'. Intanto, sardine in piazza anche a New York". Sul quotidiano fondato da Eugenio Scalafari, in prima pagina trova spazio anche l'annuncio del gruppo musicale dei Coldplay che non faranno più concerti fino a quando non avranno raggiunto la possibilità di allestire manifestazioni a zero emissioni.

"Rousseau, lo schiaffo a Di Maio", titola poi La Stampa. "Di Maio - prosegue il giornale torinese - sconfessato dal voto della base M5S sulla piattaforma Rousseau: sì alle liste del Movimento in Emilia e Calabria. Grillo pronto a mettere in discussione la leadership del ministro degli Esteri. Sul fronte Alitalia si va verso l'ottava". Il quotidiano decide inoltre di dare spazio in prima pagina al nuovo film su Pinocchio del regista Matteo Garrone. "Un'irresistibile voglia di Pinocchio dilaga sugli schermi del mondo. Come un desiderio che, ciclicamente, si ripete, mostrando, ben oltre le ispirazioni dei registi e i piani delle case di produzione, che la marionetta italiana, quella che secondo Italo Calvino rappresenta l'unica, vera, figura picaresca della nostra letteratura, sintetizzi, in realtà, percorsi, paure, ostacoli comuni alla natura umana".

"Licenziato Di Maio", titola infine Il Giornale. "La base M5s 'licenzia' Luigi Di Maio - scrive il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti -: il 70% ha risposto 'No' alla votazione sulla piattaforma Rousseau che chiedeva una 'pausa elettorale' per non presentarsi alle Regionali in Emilia Romagna e Calabria. Una bocciatura netta che il ministro degli Esteri ha provato a intestarsi: 'Dobbiamo essere tutti felici del risultato della votazione di oggi, al voto da soli'. Ma ora è caos".