Primo piano - Dai quotidiani

Bea

Roma, 29 ago. (askanews) - Prime pagine dei quotidiani tutte dedicate, come prevedibile, al nuovo incarico di governo a Giuseppe Conte che prepara un esecutivo frutto dell'inedita alleanza M5S-Pd. Per tutti il sommario del Corriere della Sera che riassume la giornata di ieri. "Il nuovo governo è nelle mani di Giuseppe Conte. Questa mattina alle 9.30 il presidente della Repubblica lo ha convocato al Quirinale per conferirgli l'incarico di formare l'esecutivo con il Pd. Il premier (ex gialloverde) accetterà con riserva, come sempre accade. Ma è ancora lite sui vicepremier e sul ruolo di Luigi Di Maio, mentre Beppe Grillo attacca: I ministri devono essere tecnici, non politici. Calenda lascia il Pd. Salvini litiga con Di Maio che dice di avere ricevuto da lui l'offerta (rifiutata) per fare il premier. La Lega smentisce."

Immancabile sulle pagine di tutti i quotidiani il totonomi sulla prossima compagine ministeriale, con il Corriere che lancia l'ex ragioniere dello Stato Daniele Franco per la poltrona dell'Economia. Il dem Dario Franceschini è dato alla vicepresidenza del Consiglio, con il grillino Vincenzo Spadafora sottosegretario alla presidenza. Repubblica, che titola "Coraggio Conte, sarà dura", dice che il Pd vuole Interni ed Economia e fa i nomi di Marco Minniti e Lorenzo Guerini perla poltrona del Viminale, mentre Di Maio potrebbe andare alla Difesa. L'ex premier pd Paolo Gentiloni è dato di ritorno agli Esteri o in alternativa ad occupare uan poltrona nella nuova Commissione Ue a Bruxelles. Per la Giustizia se la giocano l'attuale Guardasigili M5S Alfonso Bonafede e l'ex Pd Andrea Orlando.

La Stampa pone l'accento sui "paletti" che il presidente dell Repubblica Sergio Mattarella porrà al nuovo governo Conte,. In primo luogo il programma: "Mattarella... ha sempre posto come condizione che vi fosse un progetto di respiro per i prossimi anni. Il progetto potenzialmente pare ci sia, ma è allo stadio embrionale e toccherà a Conte dettagliarlo in maniera puntuale nei vari campi". Poi le prerogative del premier nella scelta dei ministri. Conte "non subisca diktat o ricatti sulla squadra di governo. In particolare trovi lui la poltrona giusta per Luigi Di Maio, il quale insiste per tenersi il ruolo di vice-premier ma il Pd non vuole". Infine Mattarella chiederà a Conte di dargli risposte sollecite. Da lunedì in poi, ogni giorno sarà buono per sciogliere la riserva e prestare giuramento con i ministri".

Il Sole 24ore sottolinea che la soluzione della crisi fa bene ai titoli di stato italiani, con il rendimento del Btp decennale sceso sotto l'uno per cento per la prima volta nella storia, mentre lo spread con i bund si riduce a 176 punti base.

L'altra notizia che trova grande spazio sulle prime pagine dei quotidiani viene da Londra, con il "Golpe all'inglese firmato Johnson" come titola Repubblica. Il premier britannico ha deciso di sospendere il parlamento per cinque settimane, con il chiaro, anche negato, obiettivo di impedire ai deputati di legiferare per evitare una Brexit senza accordo.