Primo piano - dai quotidiani

Red/rus

Roma, 4 nov. (askanews) - "Intesa difficile sulla manovra. La sfida ora in Aula". E' questo il titolo di apertura del Corriere della Sera che segnala le tensioni nella maggioranza sulle misure contenute nella legge di bilancio. La manovra arriva con un testo che subirà modifiche. Parecchi sono gli emendamenti già presentati. Ma il problema restano le coperture economiche. E questo pomeriggio a Palazzo Chigi il premier Conte vedrà i leader sindacali.

In un'intervista al Corriere della Sera Luigi Marattin, di Italia Viva sottolinea che "anche le pareti di Palazzo Chigi sanno che in tutti i vertici Teresa Bellanova ed io ci siamo opposti ad ogni forma di incremento di tassazione, esclusa quella per giochi e tabacchi. Per questo ci considerano come rompiscatole. Al Cdm è passato salvo intese".

Poi chiarisce che "per cancellare plastic, sugar e auto aziendali proponiamo tre soluzioni alternative. Spostare dall' 1 luglio all' 1 ottobre il cuneo fiscale. Cancellare o rimodulare fortemente quota 100. Agire sulla spending review: negli ultimi 10 anni la spesa in acquisto di beni e servizi è salita da 86 a 100 miliardi. Quella per gli stipendi pubblici, invece, è rimasta costante".

Sui quotidiani di oggi in evidenza c'è anche l'emergenza maltempo con l'ondata che s' è abbattuta ieri sull' Italia ha creato danni e disagi da Nord a Sud del Paese. In alcune regioni però il fenomeno è stato più forte. Come in Liguria, Campania e Toscana. Qui il territorio ha fatto i conti con esondazioni, allagamenti e cedimenti stradali. Per molte ore in tutta la zona del Levante ligure è rimasta in vigore l' allerta rossa. Diverse le situazioni difficili. Una tromba d' aria ha investito Lavagna facendo saltare il tetto di numerose abitazioni: nove le persone evacuate. A Sestri Levante la sindaca ha invitato i residenti a non uscire di casa.

Difficile la situazione anche in Campania.