Principe Filippo, il ricordo di Emanuele Filiberto

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"L'ho incontrato poche volte ma lo ricordo come una persona molto degna, molto divertente, con un gran senso dell'umorismo, ed è questa l'immagine che voglio ricordare". Emanuele Filiberto di Savoia ricorda così, all'Adnkronos, il principe Filippo, duca di Edimburgo, scomparso oggi a 99 anni.

"Una persona che è sempre rimasta precisa sul suo rango: non è stato qualcosa di facile anche per un uomo come lui, sempre un passo e mezzo dietro alla regina sopportando e stando sempre con lei, e credo che molto di quello che ha fatto la regina l'abbia fatto anche grazie a lui", aggiunge.

"Oggi il mio pensiero va alla regina e al principe Carlo e ai nipoti -spiega il rampollo di Casa Savoia- Certo, era qualcosa che si aspettavano, ed è anche per questo che è uscito dall'ospedale qualche giorno fa. La regina ne ha affrontato tanti di colpi, ma quando il tuo compagno di vita scompare, sarà retorico ma è come se la metà di te parta". Emanuele Filiberto aggiunge ancora un'osservazione: "Purtroppo è partito in un momento anche un po' triste per la famiglia, con il principino Harry che ha lasciato l'Inghilterra. Ma è così e non si può tornare indietro. Speriamo che questo possa rimettere insieme la famiglia, e riunire i due fratelli con il padre e la regina", è l'auspicio del nipote dell'ultimo re d'Italia.