Principe Harry preso a pugni: il fattaccio esce fuori solo adesso

Principe Harry preso pugni
Principe Harry preso pugni

A distanza di vent’anni dall’accaduto, emerge un nuovo fattaccio che coinvolge il Principe Harry. Il figlio di Re Carlo venne preso a pugni da Mike Tindall, ma la sicurezza intervenne in un lampo. Quella che poteva sembrare una rissa, però, era soltanto uno scherzo.

Il Principe Harry preso a pugni da Mike Tindall

Il Principe Harry, nel corso della sua giovinezza, ha attirato più volte su di sé l’attenzione della stampa. Tanti i comportamenti poco consoni alla Corona, alcuni dei quali hanno messo in gran subbuglio la Royal Family. Eppure, uno di questi è venuto a galla soltanto adesso. Circa vent’anni fa, Harry è stato preso a pugni da Mike Tindall ed è dovuta intervenire la sicurezza.

Il racconto di Mike Tindall

A raccontare il fattaccio su Harry è stato Mike Tindall, attuale marito di Zara che proprio il Principe fece conoscere in Australia nel 2003. L’uomo, campione di rugby, aveva organizzato uno scherzo ai danni del marito di Meghan Markle insieme al compagno di squadra Iain Balshaw. La burla era volta a testare la sicurezza di Harry. Così, inscenarono una rissa, ma le guardie del corpo si materializzarono in un lampo.

Principe Harry: uno scherzo che poteva finire male

Il Principe Harry non ha fatto in tempo ad essere preso a pugni perché la sicurezza è intervenuta immediatamente. Lo scherzo, con il classico senno del poi, poteva finire davvero male. Da quel momento ad oggi, Tindall non si è più azzardato a muovere un passo contro il cugino acquisito.