Priscilla Salerno in politica: la pornostar scende in campo alle Regionali Lombardia

Salerno Priscilla
Salerno Priscilla

Porno e politica. Priscilla Salerno. La pornostar di origini campane ha deciso di candidarsi per la presidenza della Lombardia alle regionali del 2023 con il nuovo Partito Socialista Italiano.

«È stata una scelta ponderata»

Fortunata Ciaco all’anagrafe, l’attrice hard classe 1980 ha deciso di sfidare Attilio Fontana, Letizia Moratti e Pierferdinando Majorino. E, dichiarandosi socialista a tutti gli effetti, aggiunge: «Non è una provocazione, sono in politica da sei anni. […] Fino a oggi ho fatto l’attrice hard imprenditrice, […] sono ormai sei mesi che lo avevamo deciso con il nuovo Psi e adesso ufficializziamo la candidatura». Tra gli interessi di lavoro che cita – dalle infrastrutture al turismo, passando per la sanità e il walfare – la Salerno esprime particolare attenzione al complesso di leggi inerenti alla tutela delle donne.

L’esempio di Cicciolina

Sulla scia di Ilona Stallerex attrice pornografica nota con lo pseudonimo di Cicciolina che è riuscita a farsi eleggere parlamentare con i Radicali –, Priscilla Salerno è convinta di poter convincere il popolo del suo potenziale, attraverso idee concrete e importanti proposte per la regione. Ci tiene, poi, a precisare la profonda influenza culturale che in Italia devia il giudizio riguardo il lavoro nel mondo porno: «Sono in Italia questo lavoro è particolare. In America na panettiera è uguale a un’attrice hard, basta che paghi le tasse».