Prix Galien Italia 2021 al Vaccino MSD contro il virus Ebola

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 nov. (askanews) - "É il primo vaccino sviluppato contro il virus Ebola Zaire, prototipo di zoonosi con spillover occasionali in esseri umani come Sars-Cov2. É anche il primo vaccino che utilizza un vettore virale vivo (altamente attenuato) ottenuto per uso umano, ed è in grado di indurre una robusta risposta immunitaria, sia cellulare sia umorale. I velocissimi tempi di sviluppo, le alleanze internazionali e il modello di partnership pubblico-privato che ne hanno permesso l'ideazione e la successiva produzione, oltre all'efficacia dimostrata, costituiscono uno straordinario modello di "preparedness", ovvero di coordinamento volto alla rapida produzione di un vaccino contro una pandemia dall'impatto potenzialmente devastante. Il veloce sviluppo di vaccini contro Sars-Cov2 è indirettamente il frutto dell'esperienza con il vaccino vivo contro il virus Ebola Zaire". Con questa motivazione, il Comitato Scientifico del Prix Galien Italia 2021, coordinato dal Professor Pier Luigi Canonico, ha conferito l'ambito riconoscimento al vaccino vivo contro il virus Ebola Zaire, indicato per la prevenzione delle malattie causate dal virus Ebola Zaire in soggetti di età pari o superiore a 18 anni. Il virus Ebola (EBOV) è stato identificato per la prima volta nel 1976 dopo la comparsa di alcuni casi di malattia nella regione del fiume Ebola nell'attuale Repubblica Democratica del Congo (RDC). La malattia da EBOV (Ebola Virus Disease, EVD) è una zoonosi con spillover occasionali in esseri umani, scimmie e probabilmente altri animali. I pipistrelli della frutta sono gli ospiti naturali del virus con possibile trasmissione all'uomo tramite contatto diretto con sangue o carcasse di animali infetti. La trasmissione da uomo a uomo, invece, avviene principalmente attraverso il contatto diretto tra superfici mucose o lesioni della pelle e organi, sangue, secrezioni e fluidi corporei di una persona infetta. Il vaccino vivo contro il virus Ebola Zaire è stato approvato condizionatamente dall'Agenzia Europea per i Medicinali l'11 novembre 2019, ottenendo successivamente la prequalificazione dall'Organizzazione Mondiale della Sanità il 12 novembre 2019. E' stato quindi approvato dalla Food and Drug Administration statunitense il 20 dicembre 2019 ed è ora registrato per l'uso in 8 Paesi africani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli