Pro loco, Assemblea nazionale: sempre più a supporto delle comunità

Red/Gtu

Roma, 30 nov. (askanews) - "Con un'attività continua e costante, le Pro Loco italiane svolgono un servizio insostituibile a supporto dei singoli territori e dell'intera Italia. Le nostre associazioni operano su più ambiti, dalla salvaguardia e promozione del patrimonio culturale immateriale, alla valorizzazione dei territori e dei prodotti tipici", lo ha affermato il presidente dell'Unpli (Unione nazionale Pro Loco d'Italia), Antonino La Spina nel suo intervento di apertura all'Assemblea Nazionale di Roma.

All'appuntamento i delegati delle 6200 Pro Loco italiane. I lavori proseguiranno anche domani mattina.

Fitto il programma con oltre 30 relatori del mondo delle istituzioni, del turismo, della cultura e del terzo settore.

"La nostra è un'organizzazione che, più delle altre, è capillarmente presente in ogni angolo d'Italia; le 6200 Pro Loco svolgono anche una preziosa opera di collaborazione con gli enti locali nella gestione dei servizi ed una fondamentale funzione di collante sociale soprattutto nelle aree meno popolate", ha proseguito La Spina.

"I dati resi noti dalla Cgia di Mestre - ha aggiunto - dettagliano, certificano e quantificano non solo la bontà e la quantità delle attività compiute, ma anche il ritorno in termini di valore economico-sociale che le Pro Loco producono a vantaggio dei territori".

A partire dai 110mila eventi (rievocazioni, fiere, mostre, sagre, eventi culturali, manifestazioni, etc) organizzati nel 2018 ed ai quali hanno partecipato 88 milioni di visitatori.(Segue)