Processo Floyd, Chauvin colpevole: festeggiamenti nelle città Usa

Primo Piano

Un’ondata di festeggiamenti ha investito l’America dopo la condanna di Derek Chauvin, l'ex agente di polizia responsabile della morte di George Floyd, avvenuta il 25 maggio del 2020 a Minneapolis dopo un fermo di polizia. La giuria, dopo dieci ore di camera di consiglio, lo ha ritenuto colpevole per tutti e tre i capi di accusa, compreso quello più grave di omicidio colposo preterintenzionale. La lettura del verdetto in aula è stata accolta da un'ovazione e dalle scene di esultanza da parte delle centinaia di persone radunatesi davanti alla sede del tribunale di Minneapolis in attesa della decisione. Festeggiamenti non solo in Minnesota, ma in tutta America, da Washington a Los Angeles, da Times Square a Chicago. Per il legale della famiglia Floyd "il verdetto rappresenta una svolta storica" e anche il presidente Joe Biden ha parlato davanti alla nazione americana: “Oggi abbiamo compiuto un passo avanti contro il razzismo sistemico che è una macchia per l'anima del nostro Paese”, ha fatto sapere in collegamento dalla Casa Bianca.

GUARDA ANCHE: Caso Floyd, l'ex-poliziotto Chauvin condannato per omicidio

GUARDA ANCHE: Caso Floyd, folla a Minneapolis festeggia dopo condanna Chauvin