Processo a Netanyahu: morto in un incidente aereo uno dei testimoni dell'accusa

·1 minuto per la lettura

Era uno dei 300 testimoni dell'accusa nel processo per corruzione contro l'ex premier israeliano Benjamin Netanyauh. Haim Geron, 69 anni, ex dirigente del ministero delle Comunicazioni israeliano, è morto assieme alla moglie in un incidente aereo in Grecia.

L'aereo privato sui cui viaggiava, un Cessna a motore singolo, era partito da Haifa ed è precipitato al largo dell'isola di Samos. Le autorità greche hanno aperto un'indagine sull'incidente, avvenuto poco prima dell'atterraggio sull'isola. I corpi delle vittime sono stati recuperati dai sommozzatori della Guardia Costiera greca, alcune ore dopo l'incidente.

Netanyahu è a processo in tre casi di corruzione. Tra l'accuse c'è quella di avere abusato della sua posizione quando tra il 2014 e il 2017 ha rivestito contemporaneamente la carica di premier e ministro delle Comunicazioni. Secondo l'accusa avrebbe favorito gli affari del magnate delle telecomunicazioni Shaul Elovitch in cambio di un trattamento di favore da parte del sito web di notizie Walla, di cui Elovitch era proprietario.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli