Processo a Trump, la decisione del Senato

·1 minuto per la lettura
Impeachment Trump
Impeachment Trump

Continuano i problemi negli Stati Uniti per la seconda richiesta di impeachment riguardante l’ormai ex presidente Donald Trump. Secondo quanto riportato dall’Ansa il Senato avrebbe riconosciuto come costituzionale il processo contro il tycoon. Sono stati 56 i voti a favore e 44 quelli contrari. Tutto questo significa che ben sei repubblicani, cioè esponenti vicini a Trump, hanno votato per chiedere il processo al loro ex capo politico.

Impeachment Trump

La battaglia legale in Senato si è momentaneamente chiusa con la tesi secondo cui l’organo ha piena facoltà di decidere se condannare o meno un ex presidente. Gli avvocati di Trump hanno invece parlato di “un’opera mente esclusivamente politica” chiedendo a gran voce di “non distruggere il Paese, così come visto una sola volta negli Stati Uniti d’America”.

Il processo

Il processo di impeachment contro l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump è iniziato lunedì 8 febbraio. La data non è stata scelta a caso visto che i repubblicani hanno infatti chiesto di ritardare l’avvio del processo per dare tempo agli avvocati di Donald Trump di preparare la difesa. Ormai da settimane l’account Twitter di Trump è stato sospeso, così come quello Facebook. Il provvedimento è avvenuto dopo l’assalto al Campidoglio avvenuto a Washington che ha fatto il giro del mondo. L’ingresso forzato a Capitol Hill ha provocato scontri con la polizia: decine le persone arrestate e quattro le vittime accertate.