Prodi: Fare un ministro dell'immigrazione, importanza vitale

Pat

Ravenna, 29 ago. (askanews) - Quello dell'immigrazione è un problema di "importanza vitale" che non ha a che fare solo su questioni di "ordine pubblico". Per questo motivo occorre, nel nuovo governo Conte, un "ministro dell'immigrazione". A chiederlo è l'ex presidente del Consiglio, Romano Prodi, nel corso di un'intervista alla Festa nazionale de l'Unità a Ravenna.

"Io nella mia testa, data la complessità del problema della immigrazione, fare un ministero dell'immigrazione - ha detto Prodi -. Non per nulla c'è un commissario europeo per l'immigrazione". Quello dell'immigrazione "non è un problema di ordine pubblico, è una questione di importanza vitale per il nostro futuro". (segue)