Prodi: "Lega a Mosca? Gita di piacere"

(Adnkronos) - "Se i leghisti vanno a Mosca è una gita di piacere. Queste cose solo in Italia...". Lo dice l'ex presidente del Consiglio Romano Prodi, all'Ambasciata d'Italia a Bruxelles. La Russia "fa una gara a perdita zero, tanto non ci rimette" nulla. "Trovo assolutamente normale che faccia così", incoraggiando le eventuali missioni di leader politici europei. La verità, aggiunge, è che, a prescindere dalle iniziative individuali, finché non si metteranno d'accordo "americani e cinesi, la guerra in Ucraina non finisce". E' alla Cina che bisogna guardare, perché Pechino "cresce di una Russia all'anno", conclude Prodi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli