Prodi: non c'è Ue senza Italia, bene voto M5s per von der Leyen

Pol/Bar

Roma, 2 set. (askanews) - "L'Italia ha sempre avuto un grande ruolo per superare le divergenze tra gli altri paesi e cementare l'unità. Abbiamo perso questo ruolo, ma il voto favorevole del M5S alla presidente von der Leyen rappresenta un fatto positivo. Non c'è infatti Europa senza Italia". Lo ha detto l'ex premier ed ex presidente della Commissione europea Romano prodi, parlando a Ventotene al XXXVIII Seminario federalista organizzato dall'Istituto Spinelli, con la partecipazione, oltre a Prodi, di Sylvie Goulard, candidata a commissaria europea e del senatore a vita Mario Monti, a sua volta ex presidente del Consiglio.

"Oggi - ha detto ancora Prodi - l'Europa è di fronte a nuove urgenze, che richiedono che agisca unita. L'Europa è anche e soprattutto un baluardo della democrazia e dei diritti. Così come avvenne con l'introduzione dell'euro, l'Europa ritroverà l'anima e riscalderà i cuori se saprà di nuovo prendere grandi decisioni. Le urgenze sono politica estera, difesa, ambiente, immigrazione e soprattutto un grande piano europeo di investimenti sociali (istruzione, sanità, casa)".