Prodi: "Se succede la grande crisi gli olandesi a chi venderanno i tulipani?"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Una grandissima parte della società ha reddito zero, bisogna pensare a come ricostruire la struttura economica del Paese, come ricostruire l'Italia quando saremo fuori da questo dramma, dobbiamo prepararlo adesso, con urgenza". Lo ha affermato Romano Prodi, ospite a 'Che tempo che fa'.

Poi, a proposito dei veti che stanno bloccando le decisioni dell'Unione europea, ha osservato: "Ma gli olandesi se succede la grande crisi a chi venderanno i tulipani?".

"E' come la guerra, il paragone di Draghi è scientificamente giusto - ha detto Prodi - Non è la crisi del 2008 che parte dalla finanza e poi prende il resto dell'economia, prende tutti: i ristoratori e quelli che devono andare a mangiare".

In Europa, ha aggiunto, "non c'è una strategia per il futuro", ma "il gruppo di Paesi che rifiuta l'austerità per definizione è diventato molto più forte. Finalmente il pericolo è percepito. Il primo passo della Banca centrale europea ci aiuta", ma occorre una "strategia comune e un forte incentivo immediato per le imprese come stanno facendo in America: famiglie e imprese, perché è una crisi dell'offerta e una crisi della domanda".