Prodi: Salvini si credeva Dio ma si è fatto fuori da solo

Pat

Ravenna, 29 ago. (askanews) - Il leader della Lega, Matteo Salvini, "si è sentito simile a Dio" ed "era in una situazione di ascesa incredibile", ma "si è fatto fuori da solo": "ha rotto l'equilibrio dell'alleanza" con i Cinquestelle "e questo ha rotto il governo". Ne è convinto l'ex presidente del Consiglio, Romano Prodi.

A Lucia Annunziata, che lo intervistava dal palco della Festa de l'Unità a Ravenna, chi gli chiedeva se il governo Conte-bis fosse un complotto contro Salvini, Prodi ha spiegato: "No, modestamente Salvini si è fatto fuori da solo. Ha fatto tutto lui. Questa è una cosa che mi ha colpito. Era in una situazione di ascesa incredibile, oggetto di adorazione collettiva. Salvini si è sentito simile a Dio, forse per questo portava la corona del rosario". Ma "ha rotto l'equilibrio dell'alleanza e questo ha rotto il governo. Per questo dico che ha fatto tutto lui, noi non abbiamo nessun merito".

"Di veri sovranisti è rimasto solo Salvini" ha aggiunto Prodi. Sovranismo sconfitto? "Naturalmente al mondo non c'è niente di definitivo, ma hanno preso una bella botta" alle ultime elezioni europee.