Prodi sulle Sardine: “Chiedono toni civili, ma la gente è stufa”

prodi sardine

Romano Prodi, il fondatore dell’Ulivo e l’ex presidente del Consiglio ha espresso una sua opinione sul movimento delle Sardine. Nato per opporsi alla politica di Matteo Salvini, le Sardine stanno raggiungendo e riempiendo tutte le piazze d’Italia. Tuttavia, quello che Prodi pensa a tale riguardo non è certo un fattore di forza. Infatti, secondo l’ex premier, “la gente è perplessa dalle tensioni che ci sono”. Inoltre, prosegue poi , “la durezza del dibattito, indipendentemente dai contenuto del dibattito, comincia a stancare“.

Prodi sulla Sardine

Matteo Salvini, parlando delle Sardine a Radio Anch’io, ha iniziato a moderare i termini: “Il movimento delle sardine? A me mettono un’enorme allegria e spero siano ovunque. Tutti i ragazzi che si informano, sia con la Lega sia contro al Lega, fanno qualcosa di utile al Paese”. Attilio Fontana, invece, preferisce puntare sull’ironia: “Mi stanno un po’ sullo stomaco se devo essere sincero. Non le digerisco tanto, sono un po’ difficili da digerire”. Ma la critica più dura arriva da Romano Prodi, che ritiene che i toni delle Sardine “abbiano stancato la gente”. L’ex premier, infatti, rivela: “Non avevo mai visto in vita mia una grande manifestazione che inneggia alla civiltà dei toni”, tuttavia, “la durezza del dibattito, indipendentemente dai contenuto del dibattito, comincia a stancare”.

I prossimi appuntamenti

Nel frattempo, però, il movimento si sta organizzando per riempire anche piazza San Giovanni a Roma il prossimo 14 dicembre. Su Facebook gli organizzatori hanno scritto: “Siete un gruppo di sardine e avete un bus pronto per l’evento nazionale che si terrà a Roma il 14 dicembre? Scriveteci”. In tal modo si ritengono pronti a “coordinare i bus già completi e diretti a Roma per facilitare il vostro arrivo”.

Tra le altre città ci saranno Savona (4 dicembre), Ravenna (5 dicembre), Lecco e Ancona. Il 6 dicembre le Sardine invaderanno Trento e Siracusa. Il 7 dicembre invece sarà la volta di Cagliari, Foggia, Bari, Pescara, Vicenza, Latina, Vercelli e Catania. Il 9 dicembre arriveranno a Busto Arsizio. Il 10 dicembre a Torino. Il 12 dicembre a Forlì. Il 13 dicembre a Venezia. Il 14 dicembre oltre a Roma saranno anche a Berlino, Parigi, Dublino, Londra, San Francisco, Edimburgo, Amsterdam e Madrid. Il 15 dicembre, infine,a Pisa.