Prodotto ritirato dal mercato per presenza di solfiti non dichiarati sull’etichetta

·1 minuto per la lettura
Cannella ritirata dal mercato
Cannella ritirata dal mercato

Un prodotto come la cannella in polvere è stato ritirato dal mercato poiché contaminato: la notizia è stata diffusa dal ministero della Salute che ha fornito ulteriori dettagli sulla vicenda. Al suo interno sarebbero stati scoperti allergeni come i solfiti che possono causare reazioni allergiche e anche shock anafilattico.

Cannella ritirata dal mercato

Secondo il ministero della Salute, sull’etichetta non sarebbe stata indicata la presenza di solfiti, da qui la decisione di ritirare il prodotto dal mercato. Si tratta della cannella TRS Cinnamon Powder 20x100g. Il lotto di produzione ritirato appartiene alla TRS WHOLESALE CO. LIMITED che ha sede nel Regno Unito. Si tratta della cannella composta da 20 confezioni, ognuna da 100 grammi. Il numero del lotto è il 2020210.

Cannella ritirata dal mercato, altri dettagli

Nella nota è stato specificato di non consumare il produttore “a causa dei solfiti rilevati e non dichiarati” che corrispondono a 13,5mg/kg. “Non consumare il prodotto. Bloccarlo, segregarlo e identificarlo come non vendibile. Attivare la procedura di richiamo dal mercato” si legge sulla nota del ministero della Salute.

Cannella ritirata dal mercato, scoperti solfiti non dichiarati

Il prodotto è stato importato in Unione Europea da Paesi esteri. C’è un problema che riguarda espressamente l’utilizzo di alcune sostanze: quest’ultime, infatti, non sono consentite per legge in Europa, a meno che non siano state indicate sull’etichetta del prodotto. Proprio la presenza non dichiarata dei solfiti è il motivo del ritiro del prodotto dal mercato. I solfiti sono spesso e volentieri utilizzati come conservanti. Non si tratta comunque dell’unico episodio di prodotto ritirato di recente dal mercato: si va dall’acqua naturale ai sughi pronti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli