Prof no vax di Pordenone sceglie di licenziarsi. "La mia una scelta etica"

·1 minuto per la lettura
La docente Del Santo (Photo: Repubblica)
La docente Del Santo (Photo: Repubblica)

“Mi licenzio perché non voglio il Green Pass”. E così, dopo diciassette anni di insegnamento, Francesca Del Santo, docente no vax di Pordenone, si è licenziata dopo 17 anni. Del Santo aveva una cattedra di biologia all’Ipsia Della Valentina di Sacile (Pordenone), ma ha preferito perdere il lavoro, piuttosto che adeguarsi all’obbligo del Green pass. La notizia è riportata dal Messaggero Veneto.

“Il vaccino non può essere imposto” ha dichiarato al quotidiano la docente. Del Santo si è fatta portavoce e bandiera dei colleghi, degli amministrativi e dei bidelli che, come lei, non accettano il Green Pass a scuola voluto dal Governo. Il prossimo sabato saranno tutti in piazza, a Pordenone, per un flash mob di protesta.

La docente no vax ha anche inciso la canzone “Come un virus”, che invoca la libertà di scelta attraverso i canali social e YouTube. “Non navigo nell’oro e non ho rendite - ha detto Del Santo - la priorità è quella di una scelta etica”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli