Profanata la tomba di Alfredino Rampi: disegnate undici svastiche sulla lapide

tomba Alfredino Rampi svastiche
tomba Alfredino Rampi svastiche

Profanata la tomba di Alfredino Rampi, il bambino caduto nel pozzo a Vermicino: alcuni vandali al momento non identificati hanno disegnato undici svastiche sulla lapide del bimbo deceduto tragicamente il 10 giugno 1981.

Svastiche sulla tomba di Alfredino Rampi

Un gesto ignobile e assolutamente irrispettoso nei confronti della vittima di una tragedia indimenticabile per la cronaca nostrana e per i familiari che ancora ne piangono la scomparsa. Così la lapide di Alfredino Rampi è stata profanata: sulla lapide, infatti, sono state disegnate undici svastiche. Non è chiara al momento l’identità dei delinquenti. Lo ha reso noto il Tg regionale della Rai, nell’edizione delle 14.

È una signora a essersi accorta dell’atto vandalico e aver denunciato l’accaduto. “Quando ho visto la lapide imbrattata, ho sentito un colpo allo stomaco”, sono state le sue parole.

A commentare la notizia è anche Alessio D’Amato, assessore alla Sanità della Regione Lazio. “Voglio esprime la più ferma condanna alla vile profanazione della lapide di Alfredino Rampi. Una notizia che mai avremmo voluto leggere e che indigna profondamente. Mi auguro che al più presto i colpevoli vengano individuati dalle forze dell’ordine”, si legge in una nota.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli