Profumo (Leonardo): nuovi contratti Copernicus visione strategica

Pdf
·1 minuto per la lettura

Milano, 13 nov. (askanews) - "I contratti siglati oggi che interesseranno le migliori competenze dell'industria spaziale italiana, confermano il contributo fondamentale che lo Spazio può assicurare nella tutela e salvaguardia del pianeta, e sono una dimostrazione dei risultati che possono essere raggiunti da un sistema industriale europeo coeso e integrato, con una chiara visione strategica". Lo ha detto Alessandro Profumo, presidente di ASD (Associazione delle Industrie europee di Aeropazio Difesa e Sicurezza) e CEO di Leonardo, commentando la firma degli accordi da parte dell'Esa per la realizzazione di Chime, Cimr e Lstm, le 3 nuove missioni (6 satelliti-sentinella in totale) di "Copernicus", il programma europeo di monitoraggio della Terra dallo Spazio che vedono un'importante partecipazione italiana con l'impegno di Thales Alenia Space, Hbo Italia e la stessa Leonardo con il coordinamento dell'Asi (Agenzia spaziale italiana). "Il Programma Copernicus, di cui questi satelliti entreranno presto a far parte - ha aggiunto Profumo - è ormai diventato il sistema riferimento a livello europeo e internazionale per una ampia gamma di utilizzi, che spaziano dal monitoraggio ambientale fino alla gestione delle emergenze, come dimostrato anche durante l'attuale pandemia di Covid-19. Copernicus rappresenta inoltre una piattaforma unica per lo sviluppo di tecnologie sempre più innovative e performanti e di servizi avanzati a beneficio della collettività".