Proietti torna al Tufello

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

'D'après Gigi'. Si chiama così il nuovo murale di Lucamaleonte dedicato a Gigi Proietti, a cura di Marcello Smarrelli. L'opera è stata realizzata sulla facciata di una palazzina dell'Ater, situata nel cuore del Tufello a Roma, in via Tonale 6, abitazione in cui l’attore ha trascorso la sua infanzia.

L'imponente ritratto, che si sviluppa su una superficie di 11 x 15 metri, nasce dalla richiesta degli abitanti del quartiere al direttore generale di Ater, Andrea Napoletano, di celebrare la memoria del loro amatissimo 'vicino di casa' con un segno che potesse renderne indelebile il ricordo. Una richiesta soddisfatta grazie a Regione Lazio, Ater, AS Roma, Fondazione Roma Cares e Fondazione Pastificio Cerere. Proprio quest''ultima ha deciso di affidare a Lucamaleonte la commissione. Come suggerisce lo pseudonimo che si è scelto e il poliedro che usa come firma nei suoi lavori, Lucamaleonte, oltre al talento e alla facilità con cui utilizza il mezzo pittorico, riesce ad adattare con estrema sensibilità il suo lavoro ai luoghi in cui interviene, rispettandone la storia, le tradizioni che li caratterizzano, le comunità che li abitano.

"Lo straordinario risultato ottenuto - afferma Marcello Smarrelli, direttore artistico della Fondazione Pastificio Cerere - conferma come la street art sia un potente strumento di diffusione e promozione della cultura contemporanea, grazie al suo linguaggio immediato che riesce a comunicare in maniera diretta e trasversale, raggiungendo con efficacia pubblici diversi ed eterogenei. Tali azioni artistiche, come qualsiasi intervento rivolto allo spazio pubblico, devono necessariamente basarsi sul dialogo tra autori, cittadini, istituzioni, committenti pubblici e privati, per raggiungere l'obiettivo di promuovere uno spirito di condivisione e partecipazione, come è avvenuto in questa occasione".