Distensione sulla giustizia. Pronto ddl del Pd sulla prescrizione. M5S apre

Giuseppe Alberto Falci
Prescrizione

In un amen il clima si distende e le parti tornano a dialogare per trovare una soluzione sul nodo dei nodi, vale a dire la prescrizione. All’ora di pranzo i toni si abbassano quando in Transatlantico l’ex Guardasigilli Andrea Orlando si mostra possibilista: “Si è riaperto un filo di discussione, vediamo”. Poco dopo seguono le parole di Luigi Di Maio, che da falco si trasforma in colomba: “Non vedo motivo di alimentare tensioni inutili all’interno del governo e con comprendo i toni duri usati negli ultimi giorni da parte di qualcuno. Sulla PRESCRIZIONE ogni buona proposta che punti a far pagare chi deve pagare e vada dunque nella direzione auspicata dal M5S e’ ben accetta”. Insomma, tutto volge al meglio. Raccontano che una telefonata tra Orlando e il ministro della Giustizia sia servita a riavvicinare le parti. E a far ripartire il dialogo fra Pd e Cinquestelle su una soluzione o da inserire all’interno del disegno di legge di riforma del processo penale. Oppure l’altra strade potrebbe essere una misura ad hoc di cui ancora nessuno conosce i dettagli. Entrambe le ipotesi, assicurano almeno dai democratici, “dovranno ricevere il via libera da parte del governo prima di Natale”. Non a caso a sera Orlando conferma tutto: “Con Bonafede ci siamo parlati oggi, abbiamo segnalato al ministro che avanzeremo una proposta che contempererà l’esigenza di avere un approfondimento e contemporaneamente di gestire una fase transitoria, senza smentire il lavoro fin qui fatto”. Ecco, nelle prossime ore il Pd recapiterà a via Arenula e a Palazzo Chigi una proposta sulla prescrizione in grado di superare la contrapposizione con il M5S. 

 

Sia come sia la giornata era iniziata in altro modo. Con il Pd che aveva minacciato, per bloccare la prescrizione dopo il primo grado di giudizio, di presentare un disegno di legge che prendeva le mosse dalla proposta di Edmondo Bruti Liberati che prevede “un sistema di prescrizione per gradi”. E’ questa la...

Continua a leggere su HuffPost