Proposta di legge Carè (Pd): assegno sociale a italiani estero -3-

Pol

Roma, 16 ago. (askanews) - "Se, infatti, il nostro Paese continua ad accogliere centinaia di migliaia di immigrati provenienti da ogni angolo del mondo e alla gran parte di essi dà la possibilità di acquisire la cittadinanza e, di conseguenza, i diritti ad essa connessi, non possiamo penalizzare - afferma - chi tali diritti dovrebbe averli per nascita".

"Gli articoli 2, 3, 35 e 38 della nostra Costituzione - ricorda - stabiliscono i princìpi di libertà e di uguaglianza; sulla scorta di tali princìpi è doveroso garantire a tutti i cittadini italiani residenti all'estero, che abbiano compiuto sessantasette anni di età o che siano totalmente e permanentemente inabili al lavoro il diritto a percepire l'assegno sociale previsto dalla legge 8 agosto n. 335 del 1995". (Segue)