Prosegue l’escalation iniziata nei giorni coincidenti con l’avvio di Ramadan alla Moschea Al-Aqsa

·1 minuto per la lettura
Forze israeliane a ridosso della striscia di Gaza
Forze israeliane a ridosso della striscia di Gaza

Ancora bombe da parte di Israele sulla Striscia di Gaza dopo che almeno 4 razzi sono stati lanciati nella notte all’indirizzo del territorio di Tel Aviv. Prosegue l’escalation iniziata nei giorni coincidenti con l’avvio di Ramadan e i riti alla Moschea Al-Aqsa, che invece per gli ebrei è il Monte del tempio. I media spiegano che i razzi lanciato sarebbero stati intercettati da uno scudo antimissile Tzahal. Dal canto loro le forze armate israeliane hanno risposto e l’aera da cui i razzi erano partiti è stata bombardata.

Bombe da Israele sulla Striscia di Gaza

Questo ultimo episodio è di certo il più critico dopo gli scontri avvenuti fra il 6 e il 21 maggio dell’anno scorso. La polizia israeliana in quelle circostanze aveva interrotto più volte volte le preghiere islamiche nella moschea ed aveva disperso folla con la violenza evidenziando che al suo interno c’erano terroristi.

Escalation dopo gli scontri della Moschea di Al-Aqsa

Gli stessi scontri erano poi andati avanti fino a domenica e con un bilancio terribile: almeno 150 i feriti tra i palestinesi ed altri 300 che erano stati arrestati. In risposta c’è stato quindi il lancio di razzi, lancio a cui a sua volta Tel Aviv ha risposto con un bombardamento. I proiettili israeliani avrebbero danneggiato alcune strutture del campo profughi di al-Bureij.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli