Prosegue l’operazione “Soliti noti”, sequestrati beni per 1,5 mln

Prosegue l’operazione “Soliti noti”, sequestrati beni per 1,5 mln

Milano, 8 nov. (askanews) – I conti non tornano: troppo pochi i beni dichiarati. L’operazione “Soliti Noti” continua, grazie ai Carabinieri che hanno sequestrato a un 42enne di Mentana beni per un valore di oltre 1.500.000 euro: immobili, veicoli, conti correnti e quote societarie.

I Carabinieri della Compagnia di Monterotondo hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro, emesso ai sensi del Codice Antimafia dal Tribunale di Roma, su proposta della Procura della Repubblica di Tivoli. Il 42enne di Mentana aveva precedenti per reati in materia di stupefacenti.

Particolare professionalità è stata dimostrata dall’Arma nello svolgimento di indagini patrimoniali, seguendo le indicazioni della Procura di Tivoli. Le indagini patrimoniali hanno consentito di accertare che l’uomo aveva la disponibilità di numerosi beni il cui valore è risultato sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati al fisco.

Il sequestro rappresenta un ulteriore risultato di una complessa indagine, che aveva portato all’arresto di 40 persone ed al sequestro di 500 gr di cocaina, e di altri beni. L’operazione era stata battezzata “Soliti noti”, perché le persone coinvolte nell’indagine, in particolare coloro che sovrintendevano alle attività di organizzazione dello spaccio, erano già note alle forze dell’ordine, con numerosi precedenti.