Protesta in carcere La Spezia: detenuti su muro cinta

Fos

Genova, 9 mar. (askanews) - Proteste anche nelle carceri della Liguria contro le disposizioni legate all'emergenza coronavirus. La situazione più critica si è registrata nel carcere Villa Andreini di La Spezia, dove intorno all'ora di pranzo è scoppiata una rivolta che ha fatto scattare il piano d'allarme all'interno della struttura.

Mentre il perimetro del carcere è stato circondato da un cordone di forze di polizia per scongiurare eventuali tentativi di evasione, un gruppo di detenuti è salito sul muro di cinta dell'edificio, a circa 8 metri di altezza. La protesta, che si è conclusa intorno alle 15 dopo una lunga trattativa, è stata accompagnate dalle urla degli altri detenuti.

Proteste erano state inscenate ieri sera anche in altri istituti di pena della Liguria. In particolare nel carcere genovese di Marassi e in quello di Sanremo i detenuti hanno battuto per alcuni minuti coperchi e posate sulle sbarre delle celle, mentre nel carcere femminile di Genova Pontedecimo sono state appese delle lenzuola alle finestre con scritte riferite alla richiesta di indulto.