Protesta degli studenti, cortei in tutta Italia

Red/Gtu

Roma, 8 nov. (askanews) - "Siamo il futuro senza futuro": proteste e cortei in tutta Italia degli studenti, che chiedono "finanziamenti immediati per garantire una legge nazionale sul diritto allo studio, trasporti gratuiti, edilizia scolastica sicura e un'immediata inversione di rotta contro le nuove linee guida Pcto (ex alternanza scuola lavoro)".

"Oggi 8 novembre siamo in tantissime piazze d'Italia in mobilitazione per il futuro che ci hanno tolto: il 27 settembre eravamo in un milione in tutto il Paese e non era che l'inizio", ha dichiarato Giulia Biazzo, coordinatrice nazionale dell'Unione degli Studenti, sottolineando: "Servono finanziamenti immediati per garantire una legge nazionale sul diritto allo studio, trasporti gratuiti, edilizia scolastica sicura e un'immediata inversione di rotta contro le nuove linee guida Pcto (ex alternanza scuola lavoro)"

"Il 5 novembre l'Unione degli studenti è stata convocata dal ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti e abbiamo ottenuto il non rinnovo degli accordi tra Miur e Mc Donald's, ora vogliamo fuori dalle scuole ogni ente inquinante e multinazionali che non fanno formazione per passare dalle parole ai fatti", continua l'Unione degli studenti, puntando il dito: "In questa nuova legge di bilancio targata M5S-PD non esiste nessun reale investimento sulla scuola ed ancora una volta i diritti ed i bisogni degli studenti sono fanalino di coda delle priorità del governo italiano".(Segue)