Fake news su protesta Hong Kong, rimossi account da Twitter e Fb

webinfo@adnkronos.com

Twitter e Facebook hanno sospeso numerosi account che diffondevano fake news sulle proteste a Hong Kong . Sono 936 gli account sospesi da Twitter che li ritiene parte di una campagna di disinformazione, sostenuta dalla Cina, tesa a "seminare discordia politica ad Hong Kong, anche minando la legittimità del movimento di protesta politico".  

"Sulla base di nostre approfondite indagini, abbiamo prove credibili che si tratti di un'operazione coordinata sostenuta dallo Stato - si legge in un post del blog del social media - specificatamente, abbiamo identificato gruppi di account che si comportavano in modo coordinato per amplificare messaggi relativi alle proteste di Hong Kong".  

Anche Facebook ha reso noto con un post che, a seguito di un'indicazione ricevuta da Twitter, ha rimosso sette pagine, tre gruppi e cinque account coinvolti in questa campagna tesa a colpire le proteste di Hong Kong, si legge sul sito di Cnbc.