Protesta operai a Milano: “Non ci pagano da ottobre”

protesta operai

Dodici operai sono saliti in cima a una gru nella mattinata di lunedì 13 gennaio in segno di protesta. I fatti sono accaduti in un cantiere in via Treviso nel capoluogo lombardo. Stando a quanto si apprende, a scatenare la protesta sarebbe rivendicazioni di natura economica: “Hanno preso il nostro sudore e non ci pagano niente da ottobre” hanno detto. Sul posto sono arrivate rapidamente le forze dell’ordine, il 118 e i vigili del fuoco del Saf.

Protesta operai a Milano

Momenti di apprensione in un cantiere a Milano per un gruppo di 12 operai che si è arrampicato in cima ad una gru in segno di protesta. Secondo quanto riferito dalla Polizia di Stato i lavoratori hanno messo in atto una protesta all’interno di una società denominata Fideco, sub appaltatrice di un’opera. Tra i lavoratori impiegati nel cantiere, 8 persone avrebbero deciso di arrampicarsi in cima ad una gru nei pressi della cabina di comando del mezzo. Immediato è scattato l’allarme alle forze dell’ordine che hanno inviato anche alcuni mezzi di soccorso. Sul posto anche i sindacalisti che stanno coadiuvando le trattative nel tentativo di convincere gli uomini a scendere.

“Non ci pagano da ottobre”

Tutti qua sulla gru stiamo aspettando i nostri soldi” hanno gridato a chi li pregava di scendere e mettersi in sicurezza. “Non vogliamo altro – hanno detto nel corso di un videomessaggio -. Fate qualcosa per piacere“. L’appello deriva dal mancato pagamento delle loro prestazioni lavorative ormai da diversi mesi. “Hanno preso il nostro sudore“.