Proteste anti lockdown a Rotterdam: assalto alla polizia, spari, feriti e arresti

·1 minuto per la lettura

AGI - Almeno sette persone ferite e  20 arresti. E' il bilancio, fatto, nel corso di una conferenza stampa, dal sindaco di Rotterdam, Ahmed Aboutaleb, della protesta avvenuta nella città olandese contro le restrizioni applicate dal governo per fermare i contagi nei Paesi Bassi. Il sindaco ha parlato di "un'orgia di violenza" in cui gli agenti sono stati attaccati "fortemente".

"Sono stati appiccati incendi in vari luoghi ed utilizzati fuochi d'artificio e la polizia ha sparato diversi colpi di avvertimento (in aria)", ha spiegato la polizia. Sono stati utilizzati anche cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti, che hanno gridato "libertà" lanciando oggetti e pietre contro gli agenti. è stato bruciato almeno un veicolo della polizia e diverse auto civili parcheggiate nel centro della città.

Inoltre, sono state lanciate pietre contro i vigili del fuoco che stavano cercando di spegnere gli incendi ed è stato attaccato un giornalista, la cui telecamera è stata distrutta. Una situazione, che ha portato il comune a decretare almeno fino all'alba un "ordinanza di emergenza" che vieta la presenza di persone in varie stazioni e strade del centro cittadino. La polizia è ancora schierata nel centro di Rotterdam, anche se la situazione è "sotto controllo", ha detto Aboutaleb.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli