Proteste contro Dpcm, tensioni a Roma

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

“Hasta la victoria siempre”. È partito così il corteo non autorizzato degli Antagonisti che oggi si sono radunati in Piazza dell’Indipendenza, a Roma, per protestare contro i Dpcm attuati dal Governo. Circa 500 i manifestanti che poi si sono spostati in via di Castro Pretorio, verso la Sapienza. Sono stati lanciati petardi, fumogeni e torce accese all’indirizzo delle forze dell’ordine. Dopo qualche momento di tensione con la polizia, che ha innescato un fuggi fuggi generale, la situazione è tornata alla normalità. “Oggi facciamo i bravi e sfileremo per le strade tranquilli. Ma la prossima volta no. Questa non è una minaccia, ma una promessa”, avevano gridato i centri sociali subito prima dei tafferugli.

A Campo de Fiori, dove erano in piazza le mascherine tricolori per protestare contro le restrizioni, ci sono stati momenti di tensione tra manifestanti e polizia. I dimostranti, schierati di fronte alle forze dell'ordine che tentavano di non far passare il corteo spontaneo, hanno intonato l'inno nazionale. Continuano a manifestare le Mascherine Tricolori che ora si stanno dirigendo in via dei Baullari proseguendo in corteo. La polizia intanto ha chiuso la piazza di Campo de Fiori (VIDEO).

"Ferma condanna contro ogni forma di violenza. Occorre responsabilità anche nella protesta" twitta la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Attaccare le forze dell'ordine e danneggiare la città è atto ignobile e inaccettabile. Bisogna impegnarsi a isolare chi strumentalizza e cavalca il malcontento per ottenere visibilità".

Mascherine Tricolori in piazza a Roma, tensioni a Campo de' Fiori