Proteste in Iran: Onu teme decine di morti, Amnesty oltre 100 -2-

Fth

Roma, 19 nov. (askanews) - Ore dopo l'annuncio di venerdì di un aumento del prezzo della benzina, decine di città in Iran, sono state scosse da manifestazioni che si sono trasformate in rivolte. Il portavoce dell'autorità giudiziaria, Gholamhossein Esmaili, ha chiesto "alla popolazione di indicare alle forze dell'ordine e alla magistratura i sediziosi e coloro che hanno commesso crimini".

Secondo quanto riportato dai media iraniani, solo cinque morti sono stati ufficialmente confermati, compresi quelli di tre membri delle forze di sicurezza che sono stati "pugnalati da rivoltosi" nella provincia di Teheran. (Segue)