Proteste in Iran, Pompeo chiede a manifestanti invio prove su abusi -3-

Fth

Roma, 22 nov. (askanews) - Non è chiaro come gli iraniani saranno in grado di rispondere alla richiesta di Pompeo su Twitter poiché la maggior parte dell'accesso a Internet è ancora chiuso in Iran e Twitter è uno dei tanti siti bloccati in Iran, sebbene molti utenti utilizzino reti private virtuali (VPN) e siti proxy per bypassare il filtro.