Proteste Iraq, Baghdad: lacrimogeni letali non importati... -2-

Fth

Roma, 15 nov. (askanews) - "I proiettili scoperti nelle teste e nei corpi di manifestanti all'obitorio della medicina legale non sono stati importati dal governo o da altri enti ufficiali dello Stati", ha detto il ministro aggiungendo che "questi proiettili che sono entrati in Iraq in modo misterioso pesano tre volte di più dei proiettili utilizzati ufficialmente" dalle forze dell'ordine.

Dall'inizio di ottobre, la capitale Baghdad e tutte le province merdionali sciite, sono attraversate da imponenti manifestazioni anti-governativa costate la vita ad almeno 323 persone ed il ferimento di altri 15.000, secondo la Commissione parlamentare per i Diritti umani.