Proteste Iraq, internet interrotto in gran parte del Paese -2-

Fth

Roma, 3 ott. (askanews) - Questa mattina, circa il 75% del paese era offline dopo che gli operatori Earthlink, Asiacell e Zain hanno "tagliato intenzionalmente" l'accesso al web, ha affermato il sito specializzato NetBlocks.

Il nord del paese, incluso il Kurdistan autonomo dominato da un altro operatore, non è stato interessato. Durante un precedente movimento sociale nel sud del paese, nell'estate del 2018, le autorità avevano interrotto le telefonate via Internet e all'estero. Anche qui i social network sono stati resi inaccessibili prima che la connessione fosse completamente interrotta. Finora le autorità irachene non hanno commentato la disconnessione di tre quarti del paese, dove diverse città erano sotto coprifuoco.