Proteste Iraq, internet interrotto in gran parte del Paese

Fth

Roma, 3 ott. (askanews) - Il servizio Internet è stato interrotto in gran parte dell'Iraq, Paese arabo attraversato da tre giorni da imponenti proteste nate proprio da appelli diffusi sui social network; e questo a causa delle "restrizioni decise" dai fornitori, come segnala oggi NetBlocks, un osservatorio internazionale della rete.

Da mercoledì, i social network hanno gradualmente smesso di essere accessibili a Baghdad e nel sud del Paese, colpiti da un nuovo movimento sociale, e i manifestanti hanno affermato di non poter comunicare o pubblicare immagini online. Queste restrizioni sono state poi estese a tutta la rete Internet, rendendo l'Iraq un mondo "ampiamente tagliato", secondo NetBlocks.(Segue)