Proteste in Iraq, Onu: "Leader devono assumersi loro responsabilità"

Fth

Roma, 13 nov. (askanews) - I leader iracheni "devono assumersi le loro responsabilità" e riformare il sistema politico fortemente contestato dalle piazze dall'inizio di ottobre. Lo ha detto oggi alla France Presse, il capo della missione di assistenza delle Nazioni Unite in Iraq (Unami), Jeanine Hennis- Plasschaert.

"La posta in gioco è enorme", ha detto nella sua prima intervista con un media internazionale dall'inizio di un nuovo movimento di protesta, sostenendo di aver "invitato tutti gli attori, incluso il Parlamento, ad assumersi le proprie responsabilità" e "iniziare ad attuare una serie di riforme chiave".

In un Paese in cui l'astensione dal voto aumenta e le frodi vengono regolarmente denunciate durante le elezioni, "la fiducia del pubblico è al minimo", ha osservato. "Promettere molto senza fare nulla sarà molto dannoso", ha avvertito.(Segue)