Protezione civile, accordo Politecnico di Milano-Regione Lombardia

Red-Asa

Milano, 23 set. (askanews) - Un ampliamento dell'offerta formativa, anche a distanza, al fine di diffondere sempre più capillarmente la cultura della protezione civile e della prevenzione del rischio. Lo prevede la convenzione stipulata tra Regione Lombardia e Politecnico di Milano, oggetto di una delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni. Nel dettaglio, nel biennio 2017-2018, sono stati erogati 340 corsi a oltre 8.000 partecipanti. Si sono allestiti campi scuola estivi attraverso l'iniziativa 'Anch'io sono la Protezione Civile' e gazebo in 70 piazze con la partecipazione di quasi 800 volontari in occasione della campagna 'Io non rischio 2019', che, quest'anno, avrà luogo in 88 località lombarde il 12 e 13 ottobre.

"Abbiamo voluto dare ancora una volta un segnale di forte sostegno al nostro sistema di Protezione civile e alle migliaia di suoi volontari, che, quotidianamente, dedicano tempo e passione alla tutela delle popolazioni colpite da calamità - ha spiegato Foroni -. Nello specifico, abbiamo destinato 70.000 euro nel triennio 19-21 per avviare con la Fondazione Politecnico di Milano una serie di progettualità di formazione per tecnici e operatori, oltreché di informazione verso la popolazione, avvalendosi dei più moderni sistemi didattici, quali l'e-learning".

Una modalità che è valsa a Regione Lombardia anche il conferimento della segnalazione di eccellenza per la formazione alla Pubblica Amministrazione con il corso base per i volontari di Protezione civile assegnata dall'Associazione Italiana Formatori con il Premio Filippo Basile. La nuova convenzione prosegue nel solco dell'esperienza sviluppata in collaborazione con Croce Rossa Italiana e coordinata a livello interprovinciale su tutto il territorio attraverso azioni di formazione dirette ai cittadini, alle scuole, agli Enti locali e ai volontari del sistema di Protezione Civile regionale e realizzate in collaborazione con Polis Lombardia tramite la Scuola Superiore di Protezione civile.